Ricerca e design
per la tua abitazione

Arredare gli interni vuole dire intervenire con stile sulla riorganizzazione dello spazio; scegliere o progettare complementi d’arredo, colori, tessuti, materiali. Lavorare con volumi e metri cubi. Dare valore al tuo spazio.
INTERIOR DESIGN

Design & Restyling

Nell’interior design è fondamentale l’ascolto e l’osservazione. Solo dopo si può dare il via alla vera e propria progettazione. L’interior designer si muove in ambienti fatti di percezioni e all’interno di una casa può intervenire sul restyle o proporre al cliente un progetto del tutto nuovo. L’intervento di design comprende la declinazione del concept, pensato per quella abitazione, con l’obiettivo di armonizzare gli spazi abitativi o lavorativi in base all’arredamento, ai colori, ai materiali, all’illuminazione; oltre alla scelta dei mobili o complementi di arredo.

L’operazione di restyling (di un appartamento o di un ufficio) si riferisce invece a una nuova distribuzione degli spazi interni per creare soluzioni più confortevoli e funzionali o semplicemente alla scelta di nuovi arredi e colori per dare una nuova identità all’abitazione.

LIGHT DESIGN

Il disegno dello spazio attraverso la luce è una pratica molto usata nell’interior design e rappresenta una modalità di intervento visibile ma immateriale e questa è la sua forza. L’illuminazione conferisce significato e rilevanza laddove un ambiente, un angolo, un oggetto ne ha bisogno.

Oltre alla necessità classica di illuminare una casa si sceglie la luce come elemento di arredo per la sua massima visibilità con poco ingombro. 

LA SCELTA DEI TESSUTI

Quando parliamo di divani, tende, cuscini o copriletto intervengono ancora una volta i sensi: la percezione tattile e quella visiva. Le varie tipologie di un tessuto possono avere diverse funzioni. Per esempio un tessuto dalle tonalità tendenti al giallo conferisce una sensazione di calore in una stanza fredda così come un colore sui toni dell’azzurro dona un senso di freschezza.

La selezione cromatica e del tessuto può fare la differenza anche nella fruizione della dimensione di uno spazio, suggerendo in luoghi più ridotti sensazioni di ampio respiro.

OTTIMIZZARE LO SPAZIO

Per rendere uno spazio funzionale e adeguato occorre provare a “vedere oltre”, abituare l’occhio a un’organizzazione delle cubature, immaginare come sarebbe se… per poter progettare lo spazio in funzione del proprio stile di vita. Per questo ci vuole esperienza.

Avere un’attitudine all’apertura e alla flessibilità permette di avvicinarsi più semplicemente a nuove soluzioni che rendono gli spazi più dinamici e fluidi.